In arrivo i giorni della merla: perchè si chiamano così?

Se le basse temperature di questo inizio anno vi hanno spaventato, preparatevi, o meglio, rassegnatevi, perché il peggio deve ancora venire! … Infatti stanno per arrivare i giorni più freddi dell’anno, più precisamente 29, 30 e 31 gennaio, meglio conosciuti anche come “i Giorni della Merla”.
Ma da dove deriva questo nome e a quale leggenda è legato?

Diverse sono le credenze, e noi vogliamo raccontarvene una che narra di una Merla, dal bellissimo piumaggio bianco, tormentata con bufere di neve e vento da Gennaio, invidioso e geloso per il suo bell’aspetto.

Stanca delle continue persecuzioni, l’anno seguente, la Merla fece provviste che bastassero per un mese intero e si rinchiuse al calduccio nel suo nido durante tutto Gennaio, che all’epoca durava solo 28 giorni.

Finito il mese, la Merla venne fuori dal suo nascondiglio riposata e indenne, mandando, così, su tutte le furie Gennaio che decise di vendicarsi: andò da febbraio, che aveva 31 giorni, e gliene chiese 3 in dono.

Per tutti quei 3 giorni provocò tremende bufere di vento e neve, e La Merla, andata in giro per fare provviste, non riuscendo a tornare più al nido, si riparò in un comignolo. Uscita da lì, dopo i tre giorni, le sue candide penne, per colpa del fumo e della fuliggine, erano diventate tutte nere.

Ecco spiegato perché oggi tutti i merli sono neri e gennaio ha 31 giorni.

Non abbiate paura di un gennaio lungo e freddo, vi consigliamo Citroen C4 Aircross, che si rivela un SUV veramente compatto, robusto e dinamico.
E per omaggiare la Merla bianca, non possiamo fare altro che proporvelo con piumaggio… ops tinta Bianco Perla.

pulsante-promozione

IMG_8178

IMG_8177

IMG_8192

IMG_8179

IMG_8180

IMG_8181

IMG_8183

IMG_8186

IMG_8189

IMG_8190